testata-pere-texture

Sostenibilità protagonista del Bologna Award

 , Venerdì, 26 Maggio 2017. postato in Pericoltura & Co.

Sostenibilità protagonista del Bologna Award
È stata presentata a Roma l’edizione 2017 del “Bologna Award”, il Premio internazionale per la sostenibilità agroalimentare, che si terrà nel capoluogo emiliano, sabato 14 ottobre. Un riconoscimento che ha l’obiettivo di premiare azioni di sostenibilità in campo della produzione, della trasformazione e del consumo agroalimentare.

L’istituzione del premio, voluta da Centro agroalimentare di Bologna, Fondazione Fico e Fondazione Enpam (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Medici) parte da un dato importante: «Dal 2.000 la popolazione che vive nelle aree urbane ha progressivamente superato quella delle aree rurali, quindi la vera sfida per il futuro in termini di sostenibilità sarà nutrire le città, che ormai ospitano il 70% degli abitanti del mondo». Come ha spiegato Andrea Segrè, presidente Caab Centro agroalimentare di Bologna e Fondazione Fico nel corso della presentazione.

«Sostenibilità – continua Segrè - vuol dire durare nel tempo, usare al meglio le risorse naturali limitate che abbiamo a disposizione (il suolo, l'acqua, l'energia) per garantirne l'uso sufficiente alle generazioni future. Il premio punta a valorizzare le ricerche scientifiche e le iniziative in ambito agricolo e agro-alimentare realizzate da persone, istituzioni e aziende nel segno dello sviluppo sostenibile e durevole».

Un argomento, quello del cibo e della sostenibilità degli alimenti che preoccupa molto gli italiani. Lo rivela l’indagine ‘Chi ha paura del cibo cattivo? Gli italiani e la sostenibilità’, promossa da Bologna Award e realizzata da Nomisma. Secondo i dati raccolti La salubrità del cibo e la tutela dell’ambiente preoccupano il 23% degli italiani, più del terrorismo, dell’immigrazione, dell’incertezza del clima politico, trovando posto solo dopo l’ansia per il lavoro e la disoccupazione (31%). Nel nostro Paese, dunque, il 74% della popolazione crede che la sostenibilità si conquisti ogni giorno con stili di vita e scelte responsabili fatte in prima persona rispetto alla tutela dell’ambiente, mentre il 67% fa riferimento agli acquisti consapevoli nel quotidiano per una corretta crescita economica. Un concetto che stride con la fiducia che solo un italiano su quattro ripone nell’azione politica per promuovere la sostenibilità: meglio dunque affidarsi agli agricoltori (per il 27%) o fare da sé (23%).

Con l'edizione 2017 “Bologna Award” introduce, inoltre la nuova categoria dei 'City of Food Masters', veri e propri testimonial di sostenibilità agroalimentare. Il primo 'Master' 2017 è Ibrahim Abouleish, il medico e ricercatore egiziano noto per aver promosso nel suo Paese un'agricoltura che rispetta l'ambiente e offre lavoro attraverso il progetto 'Sekem', l'azienda biodinamica che offre lavoro a oltre 2mila persone e ha saputo trasformare in giardino migliaia di ettari di sabbia. Ibrahim Abouleish, insignito del 'Right Livelihood Award' per aver creato un modello di business che unisce sviluppo sociale e culturale, sarà premiato a Bologna il 14 ottobre.

Fonte: Agenzia Dire e Adn Kronos

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

MAIN SPONSOR

  • BPer Banca
  • A&A
  • Camera di Commercio di Ferrara
  • 1
logo-futurpera-white

Futurpera Srl
Sede legale: via Bologna 534
44124 Ferrara (FE)
P.IVA/C.F: 01932780388
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscr. reg. Impr. Ferrara n. 01932780388
REA FE  211148 | Cap. Soc 50.000,00 euro
Soci: Organizzazione Interprofessionale Pera, Ferrara Fiere Congressi s.r.l.

Contatti

Segreteria organizzativa

Via della Fiera, 11 - Ferrara
MAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
TEL. 0039 0532 900 713
MOB. 0039 348 89 86 396

Ufficio stampa e comunicazione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa e comunicazione estero
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Social Network