testata-pere-texture

Export Usa: i dazi sono un vero problema

  Martedì, 04 Aprile 2017. postato in Pericoltura & Co.

Export Usa: i dazi sono un vero problema
Non solo la Vespa o l’Acqua San Pellegrino potranno essere soggette a dazi sull’export fino al 100%. Nel mirino dell’amministrazione Trump ci sono anche prodotti agroalimentari e ortofrutticoli italiani come pomodoro, cipolle, scalogni, oltre a pesche e pere preparate e conservate. I paesi più colpiti da questa forma di protezionismo sono certamente Germania, Francia e Italia perché gli Stati Uniti sono diventati un mercato di riferimento importante per l’export. Se la politica protezionistica degli Usa dovesse essere confermata, le conseguenze economiche per il settore agricolo sarebbero davvero considerevoli, soprattutto per le regioni che contano molti prodotti tipici Dop e Igp e filiere agricole importanti come quella del pomodoro.

Una Pac più giusta per gli agricoltori

  Venerdì, 31 Marzo 2017. postato in Pericoltura & Co.

Una Pac più giusta per gli agricoltori
Il 45% della superficie europea è agricola, sono attive 14 milioni di aziende che impegnano 30 milioni di persone. Numeri dai quali è partito il confronto che ha animato l'ultima giornata della VIII Conferenza Economica che la Cia-Agricoltori italiani ha promosso a Bologna. Affrontati i temi della sicurezza degli approvvigionamenti alimentari, della scarsità di risorse come acqua, terra coltivabile ed energia, che condizionano il nostro presente e sono destinati a influenzare il futuro.

Diventare agricoltore: agevolazioni e opportunità

  Mercoledì, 29 Marzo 2017. postato in Pericoltura & Co.

Diventare agricoltore: agevolazioni e opportunità
Decidere di produrre pere di alto valore qualitativo, scegliendo di sperimentare nuove varietà, di utilizzare tecniche di micro-irrigazione innovative o di puntare, magari, sull’agricoltura biodinamica. Cambiano le prospettive delle aziende ortofrutticole, spinte da nuove tendenze di mercato e dalla richiesta di abbassare l’impatto ambientale delle produzioni, e cambia l’idea stessa del lavoro agricolo, che richiede ormai competenze trasversali, da quelle strettamente agronomiche al marketing. In questo contesto la giusta spinta innovativa possono darla certamente i giovani, maggiormente pronti a cogliere le sfide continue di un mondo agricolo dal respiro europeo e internazionale, in continua evoluzione. L’Italia è tra i primi posti in Europa per la presenza di giovani nel settore, ma la strada per arrivare a diventare agricoltori è spesso disseminata di ostacoli.

Emilia-Romagna tra i leader europei per la produzione di ortofrutta

  Lunedì, 27 Marzo 2017. postato in Pericoltura & Co.

Emilia-Romagna tra i leader europei per la produzione di ortofrutta
Il comparto ortofrutticolo della regione Emilia-Romagna vale un miliardo e cento milioni di euro, il 26% del valore complessivo dell’agricoltura regionale e l’11% dell’ortofrutta nazionale. La superficie totale dedicata alle colture ortofrutticole è di 120mila ettari, suddivisi tra 22mila aziende che occupano, considerando anche le aziende di trasformazione, circa 200mila addetti. Numeri importanti, che fanno di questa regione ortofrutticola un’eccellenza a livello nazionale ed europeo. Numeri e dati spiegati nel corso dell’assemblea di Areflh, l'associazione delle Regioni e dei produttori Ue, che si è svolta a Bologna il 24 e 25 marzo.
<<  26 27 28 29 30 [3132 33 34 35  >>  
logo-futurpera-white

Futurpera Srl
Sede legale: via Bologna 534
44124 Ferrara (FE)
P.IVA/C.F: 01932780388
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscr. reg. Impr. Ferrara n. 01932780388
REA FE  211148 | Cap. Soc 50.000,00 euro
Soci: Organizzazione Interprofessionale Pera, Ferrara Fiere Congressi s.r.l.

Contatti

Segreteria organizzativa

Via della Fiera, 11 - Ferrara
MAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
TEL. 0039 0532 900 713
MOB. 0039 348 89 86 396

Ufficio stampa e comunicazione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa e comunicazione estero
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Social Network

 

Esposizione certificata