testata-pere-texture

I "Droni contadini" arrivano a Ferrara

 , Mercoledì, 11 Marzo 2015. postato in Pericoltura & Co.

I
Cos'è e cosa fa esattamente un drone? E quale può essere il suo utilizzo in agricoltura? Domande che potrebbero cambiare le prospettiva tecniche del settore visto che, nel prossimo futuro, si stima che l'80% dei droni ad uso civile volerà sui campi agricoli per migliorare la qualità e la quantità dei raccolti.

Proprio i droni in agricoltura saranno i protagonisti del convegno "Il drone contadino" che si terrà a Ferrara Fiere, sabato 28 marzo a partire dalle 16.30, nell'ambito di Ferrara Drone Show, l'evento dedicato, appunto, al mondo dei droni ad uso civile. Rispondiamo però alla prima domanda perché spesso si parla di droni pensando ad oggetti quasi "misteriosi" che sorvolano il cielo, senza sapere esattamente cosa sono e quali sono i loro possibili utilizzi. I droni sono aeromobili a controllo remoto – che non richiedono quindi l'ausilio di un pilota umano a bordo – comandati da terra, che possono avere dimensioni diverse ed essere "equipaggiati" con diverse tecnologie. Cosa fanno? Quelli utilizzati in agricoltura sono robot aerei di precisione che, grazie a telecamere speciali, creano delle immagini che mappano la salute delle piante e dei raccolti. I dati, delle vere e proprie mappe, vengono poi inviati al localizzatore Gps delle macchine agricole che possono così intervenire con irrigazione e trattamenti solo dove realmente è necessario. In questo modo, grazie ai droni, c'è un prezioso controllo quantitativo sul dispendio di acqua, sugli agrofarmaci e fertilizzanti utilizzati per le colture. Il vantaggio portato dai robot aerei è dunque doppio: evitano di immettere nell'ambiente sostanze assolutamente superflue, salvaguardando così la salute della terra e delle persone; contribuiscono a ridurre i costi di produzione delle colture perché vengono acquistate ed utilizzate solo quelle sostante strettamente necessarie per ottenere il prodotto. Nel corso del convegno a Ferrara Drone Show si approfondiranno queste tematiche con gli esperti del settore e i più importanti produttori di droni: Stefano Gagino, Presidente di Feder. Agri Piemonte i rappresentanti del CNR Macchine Agricole; i produttori di droni: Andrea Sala, Drover; Lorenzo Rimondi, Archidron; Tommaso Solfrini, Italdron e Davide Cuttini, A-drone.
E si parlerà anche dell'esperienza di altri paesi come il Giappone, patria dell'avanguardia tecnologica, dove già oggi ci sono più droni che trattori: il 90% delle operazioni di spraying di prodotti chimici sulle risaie è affidato, infatti, a una flotta di 3mila elicotteri robot prodotti da Yamaha. Probabilmente l'utilizzo massiccio dei droni in Italia richiederà ancora alcuni anni, ma questa tecnologia di precisione potrebbe essere davvero la risposta alla richiesta di un'agricoltura di qualità e soprattutto più sostenibile per l'uomo e l'ambiente. Per informazioni sul convegno www.ferraradroneshow.it

@credit photo www.chefuturo.it

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

logo-futurpera-white

Futurpera Srl
Sede legale: via Bologna 534
44124 Ferrara (FE)
P.IVA/C.F: 01932780388
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscr. reg. Impr. Ferrara n. 01932780388
REA FE  211148 | Cap. Soc 50.000,00 euro
Soci: Organizzazione Interprofessionale Pera, Ferrara Fiere Congressi s.r.l.

Contatti

Segreteria organizzativa

Via della Fiera, 11 - Ferrara
MAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
TEL. 0039 0532 900 713
MOB. 0039 348 89 86 396

Ufficio stampa e comunicazione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa e comunicazione estero
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Social Network