• Origine Group: a Futurpera arriva Fred®

    “FRED®” è il nome commerciale della varietà “Ch201” selezionata, dopo 18 anni di incroci, dai ricercatori di Agroscope, centro di ricerca svizzero. Ãˆ una pera bicolore di calibro medio che, secondo Alessandro Zampagna - General Manager, si potrà vedere allo stand di Origine a Futurpera.

  • Simona Caselli riconfermata alla guida di AREFLH

    Il 27 marzo a Bordeaux, presso la sede della regione Nouvelle Aquitaine, si è tenuta l’assemblea annuale dell’AREFLH, l’associazione delle regioni e dei produttori europei dell’ortofrutta. L’assemblea di quest’anno coincide con la fine del mandato della presidenza della Regione Emilia-Romagna, cominciato nel 2016, ed era chiamata a rinnovare tutte le cariche, dalla presidenza al consiglio di amministrazione per un nuovo mandato di tre anni.
  • Amidei (Oi Pera): serve un rilancio della pericoltura

    Aggregazione, progetti per valorizzare le produzioni e uno sforzo congiunto di tutta la filiera per il rilancio del comparto. Queste le conclusioni di Gianni Amidei, presidente dell’Organizzazione Interprofessionale Pera, al termine deI primo incontro del Comitato di Coordinamento del 2019.

    Aggregazione, progetti per valorizzare le produzioni e uno sforzo congiunto di tutta la filiera per il rilancio del comparto. Queste le conclusioni di Gianni Amidei, presidente dell’Organizzazione Interprofessionale Pera, al termine deI primo incontro del Comitato di Coordinamento del 2019.

    “In passato – spiega Amidei - a fronte di un’elevata produzione i prezzi scendevano e al contrario a fronte di un’offerta deficitaria i prezzi aumentavano, ma in entrambi i casi la redditività del produttore era in qualche modo garantita: dal prezzo o dalle quantità.

    Oggi non è più così: nelle ultime annate, nonostante il calo dei quantitativi, il posizionamento dei prezzi non è stato sufficiente a garantire reddito al produttore.

    È nostra responsabilità porci delle domande sulle cause che conducono a questa situazione, per poter poi individuare le strategie risolutive più adatte.

    OI Pera oggi identifica ancora quale principale causa la troppa disaggregazione e la conseguente eccessiva concorrenza nell’ambito del mondo produttivo stesso.

    La grande distribuzione, che in questi ultimi anni ha denunciato anch’essa sofferenza, è riuscita ad esercitare un potere enorme nei confronti della produzione proprio a causa della troppa frammentazione del settore.

    Ad aggravare tutto ciò, l’amarezza dovuta alla consapevolezza che i 10 centesimi in più non riconosciuti alla produzione - che in particolari annate possono determinare la sopravvivenza o meno delle aziende agricole - non portano nessun beneficio nemmeno ai supermercati, dal momento che, numeri alla mano, i consumi in questo canale non crescono.

    Si deve poter immaginare un percorso che porti il mercato al riconoscimento della qualità e del valore delle produzioni, non ci può essere un prezzo slegato da tutto ciò.

    Tra i compiti più importanti di un’Organizzazione Interprofessionale come la nostra, che riunisce tutte le componenti della filiera, dalla produzione, alla commercializzazione, fino alla trasformazione, ci deve senza dubbio essere quello di promuovere tutte le condizioni necessarie alla difesa della competitività delle pere italiane e tra queste spicca certamente un’organizzazione commerciale forte, in grado di porsi sullo stesso piano rispetto alla  Grande Distribuzione.

    Dobbiamo poi imparare anche a comunicare al consumatore il valore e la salubrità delle nostre produzioni.

    L’Italia vanta un primato importantissimo: sulla base degli ultimi dati del ministero della Salute praticamente il 100% della produzione italiana di ortofrutta corrisponde ai requisiti di salubrità imposti dall’Unione Europea, contro una media europea che, seppur contenuta, vede l’1,6% dei prodotti non conformi.

    Il biologico, che negli ultimi anni si sta sviluppando in modo significativo, rispecchia senza dubbio queste caratteristiche, ma non sono da meno le pere convenzionali che in Italia sono prodotte interamente seguendo i rigidi disciplinari della produzione integrata e quindi sufficienti a garantire salubrità e sicurezza delle produzioni, con un occhio molto attento alla sostenibilità ambientale.

    L’OI Pera, anche se non può svolgere attività commerciale, può essere uno strumento importante per aiutare lo sviluppo di tutti questi processi, attraverso progetti di comunicazione, di promozione, lo scambio di informazioni e soprattutto attraverso la costruzione di una sinergia fra mondo produttivo, istituzioni e grande distribuzione.

    Ma anche nell’ambito dell’OI Pera serve un impegno responsabile e la volontà anche economica di tutti per portare avanti progetti per ricostruire il mondo di una delle più importanti eccellenze italiane”.

  • FuturPera 2017: un'edizione da record

    Un bilancio decisamente positivo per la seconda edizione di FuturPera – Salone Internazionale della Pera, che ha registrato un netto 30% in più sia in termini di presenze che di aziende, generando un indotto economico per il territorio di oltre un milione di euro. Una crescita importante per un evento “verticale”, che è diventato il punto di incontro dell’intero comparto, anche grazie all’altissimo grado di specializzazione e innovazione della proposta espositiva e convegnistica.
edizione 2017
banner rassegna stampa
banner foto video gallery
banner wpf stretto presentazioni
banner truffa

Embargo russo: persi 217 milioni di euro

Embargo russo: persi 217 milioni di euro

Non ci sono solo buone notizie per l'export del nostro agrolimentare. Secondo Ismea, infatti, la perdita economica per le mancate esportazioni dall'UE verso la Federazione Russa sono state di circa 217 milioni di euro.

Export Cina: incontri per aprire le frontiere

Export Cina: incontri per aprire le frontiere

Il ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio, ha ricevuto oggi a Roma il Ministro dell'Agricoltura della Repubblica Popolare Cinese, HAN Changfu. Al centro dell'incontro, i temi della collaborazione agricola...

Trend positivo per l'agroalimentare dell'Emilia-Romagna

Trend positivo per l'agroalimentare dell'Emilia-Romagna

In base al rapporto presentato lo scorso 3 giugno, l’agroalimentare dell’Emilia – Romagna, la regione che ospita la più importante produzione pericola italiana, gode di buona salute. Il settore, nel 2018, ha consolidato la propria...

Un Forum permanente per studiare i cambiamenti climatici

Un Forum permanente per studiare i cambiamenti climatici

I cambiamenti climatici hanno provocato, nelle ultime settimane, danni alla frutticoltura italiana e stanno modificando il modo stesso di fare agricoltura. Per studiare questo fenomeno che non è più un’emergenza, ma una costante del nostro...

Cresce il mercato della IV Gamma

Cresce il mercato della IV Gamma

Fettine di pera pronte per essere mangiate, vendute in una confezione accattivante e biodegradabile e gustate magari per strada o durante una pausa salutare. La IV Gamma è un mercato in continua espansione e un’indagine...

Segnali positivi dal Tavolo ortofrutticolo

Segnali positivi dal Tavolo ortofrutticolo

Al Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, si è riunioto nei giorni scorsiil tavolo di filiera ortofrutticola per affrontare i temi del rafforzamento della competitività della filiera.

3 giugno: rapporto 2018 sull'agricoltura dell'Emilia-Romagna

3 giugno: rapporto 2018 sull'agricoltura dell'Emilia-Romagna

Produrre in maniera sostenibile dal punto di vista economico, ambientale e sociale. È diventato questo l’obiettivo, anche a livello europeo, del settore agricolo in generale e anche del comparto pericolo, grazie a tecniche produttive sempre...

ISTAT: cresce l'economia agricola italiana

ISTAT: cresce l'economia agricola italiana

In base al rapporto diffuso dall’ISTAT relativo all’anno 2018, la nostra economia agricola cresce. Dopo un 2017 nettamente sfavorevole (-3,9% il valore aggiunto in volume), il settore dell’agricoltura, silvicoltura e pesca mostra una e ripresa:...

L'Italia chiede un rallentamento dell'embargo russo

L'Italia chiede un rallentamento dell'embargo russo

Il ministro alle Politiche agricole Gian Marco Centinaio ha incontrato, in occasione del G20 in Giappone, il vice ministro all’Agricoltura della Russia, Sergey Levin. Obiettivo dell’incontro la richiesta di un rallentamento dell’embargo che sta mettendo...

Interpera 2019: gli esperti del settore si incontrano in Francia

Interpera 2019: gli esperti del settore si incontrano in Francia

INTERPERA, il Congresso Internazionale della Pera, torna in Francia dal 25 al 27 giugno 2019 a Tours. Per la sua 12a edizione, sarà co-organizzato da AREFLH, ANPP (Associazione Nazionale Pere-Mele) e la stazione sperimentale...

Il nuovo bandodi ISMEA dedicato ai giovani agricoltori

Il nuovo bandodi ISMEA dedicato ai giovani agricoltori

Nuove e importanti opportunità per i giovani che hanno intenzione di scegliere il settore agricolo come professione. È stato pubblicato il bando 2019 di Ismea che sostiene il “Primo insediamento in agricoltura”, uno strumento...

Calo dell'export e settore pericolo "indebolito"

Calo dell'export e settore pericolo "indebolito"

Secondo i dati diffusi da Ismea, il 2018 non è stato un anno positivo per l’export di frutta fresca, che hanno mostrato una battuta d’arresto rispetto al 2017, attestandosi su un valore di 2,5 miliardi...

500 milioni per progetti di sviluppo delle filiere italiane

500 milioni per progetti di sviluppo delle filiere italiane

500 milioni di euro a sostegno delle filiere agricole e agroalimentari italiane. Il Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 ha dato il via libera all’aumento di 100 milioni di euro a favore dei contratti di filiera...

Nella “Terra della Pera” il record di investimenti per l’agroalimentare

Nella “Terra della Pera” il record di investimenti per l’agroalimentare

In una regione sempre più protagonista in Europa e ai primi posti per investimenti, sono 441 i progetti di ricerca, sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie per il settore agroalimentare finanziati in gran parte dal...

I gravi effetti dell'embargo russo sull'export

I gravi effetti dell'embargo russo sull'export

“Le conseguenze economiche dell’embargo della Russia sulle importazioni di prodotti agricoli e dell’industria alimentare sono molto pesanti per l’Italia. Dall’entrata in vigore del divieto di importazione di molti prodotti agricoli e dell’industria alimentare, il valore...

Bando Ismea 2019: Cento milioni di euro per il settore agroalimentare

Bando Ismea 2019: Cento milioni di euro per il settore agroalimentare

Buone notizie per lo sviluppo dell'agroalimentare italiano. Il nuovo bando Ismea, aperto il 20 febbraio, mette a disposizione cento milioni di euro per investimenti nel settore, finanziando progetti legati a produzione, trasformazione e commercializzazione di...

Assicurazioni più facili, con ASSinCampo

Assicurazioni più facili, con ASSinCampo

Per i produttori agricoli, i frutticoltori in particolare, è diventato essenziale stipulare un’assicurazione agricola. Il rischio di veder spazzato via il proprio reddito a causa di fenomeni atmosferici sempre più violenti e improvvisi e...

Appuntamento con la Giornata Frutticola

Appuntamento con la Giornata Frutticola

Il prossimo 22 febbraio, a partire dalle 14.30, l'ormai consueto appuntamento con la Giornata Frutticola Pero e Melo, organizzata dalla Fondazione per l'Agricoltura Fll. Navarra di Ferrara.

Più promozione per le IGP dell'Emilia-Romagna

Più promozione per le IGP dell'Emilia-Romagna

Buone notizie per i prodotti a origine certificata dell’Emilia-Romagna. CSO Italy, grazie all'approvazione di due progetti nell'ambito del PSR 2014-2020 della Regione Emilia Romagna, attuerà, per conto dei Consorzi di Tutela beneficiari, un’importante attività di...

Orgine Group: nuovo socio cileno

Orgine Group: nuovo socio cileno

Un altro ingresso ‘straniero’ nella base sociale di Origine Group, che rafforza la propria presenza in Cile con l’ingresso dell’azienda cilena Copefrut, la cui domanda di adesione è già stata valutata e approvata dal Consiglio...

Amidei (Oi Pera): serve un rilancio della pericoltura

Amidei (Oi Pera): serve un rilancio della pericoltura

Aggregazione, progetti per valorizzare le produzioni e uno sforzo congiunto di tutta la filiera per il rilancio del comparto. Queste le conclusioni di Gianni Amidei, presidente dell’Organizzazione Interprofessionale Pera, al termine deI primo incontro del...

Banca delle terre agricole: 8mila ettari per il futuro dei giovani agricoltori

Banca delle terre agricole: 8mila ettari per il futuro dei giovani agricoltori

Unìopportunità per chi vuole diventare agricoltore e magari scegliere proprio la pericoltura. Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è stata aperta la procedura di messa in vendita di 8mila ettari...

Potatura: tre giornate tecniche alla Fondazione Navarra di Ferrara

Potatura: tre giornate tecniche alla Fondazione Navarra di Ferrara

Nel corso di FuturPera si è parlato ampiamente di un' ottimale gestione del frutteto e della fisiologia della pianta per ottenere rese migliori. Grazie alla Fondazione Fll. Navarra di Ferrara, uno dei nostri partner organizzativi...

EVENTI: il gusto della pera conquista la città di Ferrara

EVENTI: il gusto della pera conquista la città di Ferrara

Continuano gli appuntamenti dedicati alla valorizzazione delle deliziose pere italiane di qualità, protagoniste assolute della seconda edizione del di FuturPera.

Le Pere di Origine protagoniste su Rete 4

Le Pere di Origine protagoniste su Rete 4

Da lunedì 16 a sabato 28 ottobre le pere a marchio Pera Italia saranno protagoniste della popolare trasmissione “Ricette all’italiana”, che va in onda dal lunedì al sabato alle 10,45 su Rete4. Un programma molto...

A Bergamo il G7 dell'agricoltura

A Bergamo il G7 dell'agricoltura

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica una settimana di eventi dedicati ai temi dell’agricoltura e del diritto al cibo, in vista del G7 di sabato 14 e domenica 15 ottobre. Eventi, laboratori,...

BPER Banca main sponsor di FuturPera 2017

BPER Banca main sponsor di FuturPera 2017

BPER Banca, alla guida di uno dei principali gruppi bancari italiani, è uno dei nostri main sponsor. «Un sostegno concreto a un evento che promuove lo sviluppo di un comparto e di una filiera produttiva...

L’Europa punta sui giovani agricoltori

L’Europa punta sui giovani agricoltori

Sono il futuro dell’agricoltura europea, fondamentali per lo sviluppo del settore, ma sono ancora troppo pochi. In Ue solo il 6% degli agricoltori ha meno di 35 anni, mentre la maggioranza, circa il 56% ha...

Arrivano le Minis di Opera!

Arrivano le Minis di Opera!

Sono piccole, piene di gusto e anche divertenti. Opera, il Consorzio che aggrega oltre mille frutticoltori e sarà presente a FuturPera, ha lanciato sul mercato le Minis, pere dalla pezzatura contenuta, pensate soprattutto come merenda...

Nuovi mercati: presto le pere italiane in Vietnam

Nuovi mercati: presto le pere italiane in Vietnam

E’ stata decisamente positiva la visita degli ispettori vietnamiti in Italia, arrivati per completare il protocollo d’esportazione delle mele in Vietnam. Un nuovo mercato che presto potrebbe diventare uno sbocco strategico anche per pere e...

«
»

FERRARA [ITALIA]  28-29-30 NOVEMBRE 2019

PROMOSSA DA

  • 1

MAIN SPONSOR

  • BPer Banca
  • 1
logo-futurpera-white

Futurpera Srl
Sede legale: via Bologna 534
44124 Ferrara (FE)
P.IVA/C.F: 01932780388
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Iscr. reg. Impr. Ferrara n. 01932780388
REA FE  211148 | Cap. Soc 50.000,00 euro
Soci: Organizzazione Interprofessionale Pera, Ferrara Fiere Congressi s.r.l.

Contatti

Segreteria organizzativa

Via della Fiera, 11 - Ferrara
MAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
TEL. 0039 0532 900 713
MOB. 0039 348 89 86 396

Ufficio stampa e comunicazione
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa e comunicazione estero
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Social Network